remove_action( 'wp_head', 'wp_generator');

yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas

Gianluca Guidi: 10 domande sulla cucina. Intervista gastronomicanonsoloscatolette - la nostra idea di cucina

nonsoloscatolette - la nostra idea di cucina

gianluca_guidi

Interviste

Gianluca Guidi: 10 domande sulla cucina

Ha il teatro nel sangue Gianluca Guidi, figlio di Johnny Dorelli, il cui vero nome è Giorgio Guidi, e della straordinaria e indimenticabile Lauretta Masiero. nike air jordan soldes chaussures asics homme pas cher Pur avendo esordito giovanissimo come cantante, non poteva non trovare sul palcoscenico la sua massima espressione artistica. air jordan pour homme pas cher adidas tubular adidas stan smith pas cher Attualmente è impegnato fino al 13 aprile al Teatro Quirino Vittorio Gassman di Roma in un restyling anni Sessanta della commedia brillante “Boeing, Boeing” di Marc Camoletti, rimasta in cartellone a Londra per ben sette anni consecutivi e trasformata in un film con Tony Curtis, Jerry Lewis e Thelma Ritter, in cui incarna un architetto italiano di successo costretto a destreggiarsi fra tre fidanzate straniere che lavorano come assistenti di volo.

Come fa colazione?
«Caffè doppio, yogurt magro, una banana e una spremuta di pompelmo».

Dolce o salato?
«Preferisco il salato. mu legend zen Mangio di tutto, ma sono quasi perennemente a dieta. mu legend redzen Adoro il Martini, però solo a guardarlo prendo tre chili».

Cosa non può mancare nella sua dispensa?
«Con quello che trovo, faccio. adidas messi 2017 Fjallraven Kanken Big Ci devono essere però sempre le Gocciole per i miei due figli che si svegliano anche in piena notte con la voglia di questi biscotti».

Sa cucinare?
«A parte i dolci, so preparare un po’ di tutto. nike air max 2012 Mi hanno regalato tanti libri di cucina nei quali ho letto ricette che però non seguo pedissequamente. mu legend redzen online Dato che i miei figli non mangiano volentieri la verdura, la frullo, aggiungo tonno o prosciutto di Praga o carne saporita e la schiaffo nella pasta con un po’ d’olio, spacciandola per un sugo alla provenzale che diventa appetitoso già solo per il nome, traducibile anche in francese!».

gianluca_guidi1 gianluca_guidi2

 

Quali “scatolette” usa?
«Il tonno per forza, talvolta anche i pelati però mescolati con il pomodoro fresco».

Cosa mangia prima e dopo uno spettacolo?
«Di solito mangio a pranzo una pasta in bianco e poco prima della replica un piatto di bresaola. A cena mi limito a carne ai ferri o pesce. Nike Roshe Run soldes

  • Nike Air Huarache Heren
  • Una volta a settimana ho il mio day off che abitualmente faccio coincidere con il giorno di riposo e lì mi sfogo a cambiare pietanze».

    Ha mai mangiato in scena o sul set?
    «Nello spettacolo “Boeing, Boeing” mangio olive, di cui sono proprio un amante. Nike Air Max Baratas Le compro io a mie spese perché devono essere snocciolate e di un certo tipo. asics gel lyte 3 hombre rojas Il bello sta proprio nel recitare mentre me le gusto: se ti blocca un’oliva vuol dire che la tua carriera d’attore è finita in partenza!».

    Qual è il piatto delle feste familiari fin dalla sua infanzia?
    «La pasta e fagioli alla veneziana e il pollo fritto, macerato prima nel limone. Nike Air Max Norge Mia mamma era veneta ed era una grande cuoca».

    Un pasto che non dimenticherà mai?
    «In Italia si mangia bene in ogni buon ristorante. buy mu legend zen New Balance 1600 hombre In tournée si hanno molteplici occasioni. Forse citerei l’Harry’s Bar di Venezia, anche per la sua atmosfera speciale».

    La sua cena più bizzarra?
    «In Costa d’Avorio dove sono andato per il CIAI (Centro Italiano Aiuti Infanzia), mi hanno dato una carne che non so da dove provenisse mascherata dall’uso di molto cumino. Non posso poi dimenticare la quantità assurda di cervella che mi propinava tre volte a settimana la mia tata austriaca, convinta che migliorasse la mia intelligenza.

    Tag: , , ,

    Lascia un commento


    yeezytrainer ua yeezys buy yeezy boost ua yeezy yeezy ultra boostv