remove_action( 'wp_head', 'wp_generator');

yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas

La casetta di Hänsel e Gretel con la pasta frolla al cioccolatononsoloscatolette - la nostra idea di cucina

nonsoloscatolette - la nostra idea di cucina

CasettaNatale-16

Pane Amore e Fantasia

La casetta di Hänsel e Gretel a scuola

In un luogo dove la fiaba viene utilizzata quotidianamente come strumento di lavoro per dare voce alle emozioni dei bambini, la scuola, a Natale non può mancare il simbolo per eccellenza: la casetta dolce di Hänsel e Gretel.

La fiaba dei fratelli Grimm affronta il tema dell'abbandono e della crescita interiore, con dei passaggi duri ma non impossibili.
Cosa si nasconde dietro o dentro la casetta ricoperta di dolci? Riusciranno i bambini a superare gli inevitabili momenti di distacco e crescita? La cosa più interessante è notare come in ogni età dai 3, 4 o 5 anni ci sia una separazione da affrontare e da superare.
Le domande dei bambini rivelano la paura della separazione dai genitori e dalla mamma a 3 anni, la paura di essere quelli "di mezzo" a 4, e la paura di dover lasciare la scuola materna, che conoscono, per prepararsi ad andare alle elementari a 5 anni.

Intorno alla casetta ricoperta di dolci si muovono tante emozioni che i bambini imparano a conoscere e a esternare, prendendo coscienza che la crescita e il cambiamento possono essere passaggi faticosi, ma di gran valore per sé stessi e per il gruppo.
Alla luce di tutto questo, credetemi, l'impegno necessario a costruire e guarnire la casetta di Hänsel e Gretel, mi sembra un passaggio doveroso per contribuire al lavoro faticoso che tutti i bambini del mondo sono chiamati ad affrontare: crescere.
In 8 anni ho visto passare nella scuola dei miei figli tante casette, e ho capito che i bambini amano poco il pan di zenzero con cui tradizionalmente si allestisce la casetta. cheap albion gold Quest'anno ho scelto la pasta frolla al cioccolato e tanti confettini colorati. E ho avuto ragione! Pareti, tetti, finestre, hanno mangiato tutto! Solo dopo aver constatato, però, che all'interno della casetta non ci fosse alcuna strega!

per la casetta di pasta frolla al cacao

125 gr. di burro ● 150 gr. di zucchero ● un pizzico di sale ● 1 uovo ● 300 gr. nike air max thea print prezzo di farina ● mezza bustina di lievito in polvere ● 35 gr. di polvere di nocciole ● 35 gr. adidas tubular donna di cacao amaro ● 50 confetti al cioccolato ricoperti di zucchero colorato ● 20 palline argentate per decorare dolci ● cereali a forma di stella e luna

per la glassa

200gr. Michael Strahan Jersey di zucchero a velo ● 30 gr. Fjallraven Kanken Mini

di albume d'uovo

Prima di tutto ho disegnato su un cartoncino la parete A (18 cm. x 7,5 cm + due finestre da 2,3 cm per 2 cm)

CasettaNatale-2

la parete B (composta da un rettangolo di 12,5 cm x 7.5 cm, e un triangolo isoscele da 12,5 cm. Maglia Andre Drummond di base e 7 cm di altezza+ una finestra da 2,3 cm. x 2 cm.)

CasettaNatale-1

e il tetto (20 cm. nike air max 2017 pas cher x 10,8 cm).

CasettaNatale-3

Ho messo nella planetaria lo zucchero, il burro e il sale e con la frusta "a foglia" ho mescolato.

CasettaNatale-5

Poi ho aggiunto l'uovo, la farina, la mezza bustina di lievito, la polvere di nocciole e il cacao amaro.

CasettaNatale-7

Ho steso l'impasto con un matterello sopra un foglio di carta forno. fjallraven kanken pas cher Ho appoggiato le sagome sopra e ho ritagliato due pezzi di ogni sagoma.

CasettaNatale-8 CasettaNatale-9 CasettaNatale-10

Ho messo in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti.

CasettaNatale-11

Intanto ho preparato la glassa, mettendo nella planetaria lo zucchero a velo con l'albume, e con la frusta ho montato fino a quando il composto non è divenuto ben lucido.
Ho preso una sac à poche usa e getta e con una bocchetta con punta numero 2 ho iniziato a decorare intorno alle finestre, ho disegnato la porta e gli ornamenti delle facciate. Nike Free 5.0 Infine le tegole sul tetto.

Quando tutto si è asciugato, ci vuole poco perché la glassa indurisca, ho iniziato ad assemblare la parete corta a quella lunga come un vero muratore utilizzando la glassa come se fosse cemento, in abbondanza, tanto c'è sempre tempo di togliere quella in eccesso. Poi ho attaccato l'altra parete corta e l'ultima lunga. Con lo stesso metodo ho attaccato una metà del tetto sulla casetta e poi l'altra.

CasettaNatale-12

Quando la glassa si è ben solidificata, ho attaccato la casetta con dell'altra glassa al vassoio.

Lascia un commento


yeezytrainer ua yeezys buy yeezy boost ua yeezy yeezy ultra boostv