remove_action( 'wp_head', 'wp_generator');

yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas

Locorotondo, Puglia, vininonsoloscatolette - la nostra idea di cucina

nonsoloscatolette - la nostra idea di cucina

Locorotondo_

Separigiavesseilmare

I colori di Locorotondo

Gianni, un amico pugliese, mi ha inviato, bontà sua, alcune specialità delle sue parti. Innanzitutto dell'ottimo vino Primitivo, che più buono non si può. Poi dei tarallini davvero unici: alla ricotta forte, ai semi di finocchio, al vino rosso, all'olio d'oliva… talmente buoni, invitanti e saporiti, che è bastato un aperitivo tra amici a casa mia per farli sparire in un soffio.

Da dove veniva questo ben di Dio? Dalla Valle d'Itria, una zona verde ai piedi della Murgia barese, a metà strada tra l'Adriatico e lo Jonio. È lì, su una pianura circondata da piccole alture, tra ulivi millenari, vigneti e trulli, che sorge un paesino fiabesco, tondeggiante come il suo stesso toponimo suggerisce: Locorotondo.

Proprio così: cinque “o” in una sola parola. Mia moglie, parigina a Denominazione d'Origine Geografica Controllata, non l'aveva mai sentito nominare. E, per quanti sforzi abbia fatto, non è stata in grado di trovare nella sua lingua, una parola con cinque o. Ma nemmeno con cinque i, a, u. Quanto alla e, forse ce l'avrebbe fatta, ma solo perché in francese la e è muta se non la si scrive accentata: è, é, ê, ë.

Ma torniamo a Locorotondo. È un luogo unico, costruito intorno all'anno Mille e rimasto intatto nella sua armoniosa originalità. Le case, addossate le une alle altre, su un altopiano a pianta circolare, testimoniano il carattere dei suoi abitanti, gente semplice e generosa che nei secoli ha strappato ai boschi di querce circostanti la terra da rendere coltivabile.

E loro, i paesani, sapete cosa fanno ogni estate? Organizzano un concorso per il più bel balcone fiorito. Un concorso vero, serio, senza raccomandati e, cosa più incredibile, senza guadagnarci niente. Basta vincere il titolo e se ne riparla l'anno prossimo. In questo periodo, vi assicuro, visitare Locorotondo è una delle cose più belle che vi possano capitare. La cittadina è addobbata a festa, le strade risplendono di luci, i colori e il profumo dei fiori sui balconi e sulle scale esterne delle case sono inenarrabili.

Sapendo che c'erano degli stranieri che venivano a visitare il borgo (di straniero, in effetti, c'era solo mia moglie e alcuni amici milanesi) hanno tenuto aperte fino a tarda sera le bellissime chiese, i palazzi, i magnifici monumenti e ci hanno offerto una visita guidata colta e interessante.

Poi tutti a cena, con una tavolata all'aria aperta, in una delle tante vie caratteristiche del centro storico. Involtini soffocati, i famosi gnumeredde suffuchet, il galletto castrato al forno, il calzone di carne e cipolla, i formaggi locali e una serie incredibile di dolcetti casalinghi. Il tutto annaffiato da vini locali, dal bianco Locorotondo ai rossi Primitivo e Negramaro e, per finire, vini dolci da favola.

Che dire dei locorotondesi, a cominciare dai nostri amici? Gentili, cortesi, ospitali e generosi come sanno esserlo tutti i pugliesi.

Tag: , , ,

Lascia un commento


yeezytrainer ua yeezys buy yeezy boost ua yeezy yeezy ultra boostv