remove_action( 'wp_head', 'wp_generator');

yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas yeezy 350 buy yeezy boost adidas yeezy yeezy 350v2 yeezy trainers adidas

Formaggi francesi e italianinonsoloscatolette - la nostra idea di cucina

nonsoloscatolette - la nostra idea di cucina

gorgonzola_roquefort

Separigiavesseilmare

La guerra dei formaggi

La sera torno a casa e mia moglie, parigina doc e giornalista, è ancora al lavoro davanti al computer, nel suo studio.
Tout se passe bien, chéri?…Va tutto bene?”, mi saluta alla voce. Rispondo che è tutto ok.
Le domando se ha qualche desiderio particolare per la cena, perché, come al solito, della cucina mi occupo io.
Mi risponde che si fida completamente.
“Ti va una cosina semplice semplice? – azzardo – Tagliatelle alle zucchine e gorgonzola, per esempio!”
Magnifique, super! Mi piacciono molto… ma perché al gorgonzola e non al roquefort?”

Ecco ci siamo, penso io! Vorrei risponderle che, anche se i due formaggi sono simili, il gorgonzola si presta molto meglio del roquefort a condire un piatto di pasta.
Ma so già che lei mi risponderebbe di non essere d'accordo. Già una volta mi aveva preparato dei bucatini al foiegras spacciandoli per una versione migliorata di una carbonara.
“Il gorgonzola è più morbido, si scioglie prima.”, replico.
Oui, mais… il roquefort dà più sapore, è un vero erborinato. E poi lo sai bene, chéri, i formaggi francesi sono tutt'altra cosa!”.

La guerra dei formaggi è cominciata! Che ne parliamo a fare? Sappiamo già quale sarà l'escalation e come andrà a finire.
“In Francia abbiamo tanti formaggi e tutti meravigliosi. Lo diceva anche le général de Gaulle che è difficile governare un Paese con 350 formaggi diversi…”
Dovrei risponderle che, se è per questo, noi, di formaggi, ne abbiamo ben 450! E quanto a ingovernabilità del Paese ne sappiamo qualcosa…”
Ma lasciamo perdere, si è fatto tardi e comincio ad avere fame.
E poi io sono un pacifista, come lei, del resto.
D'accordo, tagliatelle alle zucchine e roquefort e non se ne parla più. La prossima volta saranno al gorgonzola.
Se vi interessa, ecco la ricetta.


Tagliatelle roquefort e zucchine

Ingredienti per 4 persone: 300 g di tagliatelle all'uovo; 80 g di roquefort; 3 zucchine; 2 bicchieri di latte; 1 cipolla; 1/2 bicchiere di vino bianco secco; 2 cucchiai di olio evo;.pepe macinato

Affettate finemente la cipolla e mettetela a soffriggere nell'olio. Appena sarà imbiondita, aggiungete le zucchine che avrete tagliato in rondelle sottili. Quando tutto sarà rosolato, sfumate con il vino bianco, che farete evaporare. Aggiungete il roquefort tagliato a pezzetti, e fatelo sciogliere nel latte. Cuocete a fuoco medio per una decina di minuti, senza far addensare troppo il sugo e, se occorre, aggiungete ancora un po' di latte. Scolate le tagliatelle al dente, ripassatele per pochi secondi nel sugo al roquefort e zucchine, una bella macinata di pepe e servite.

Tag: , , ,

Lascia un commento


yeezytrainer ua yeezys buy yeezy boost ua yeezy yeezy ultra boostv